Archivi tag: territorio

Presentazione disegno di legge sulla conoscenza del territorio

Per mettere in sicurezza l’assetto del territorio e tutelare il nostro paesaggio è necessario imparare a convivere con gli eventi calamitosi. Il progetto di legge “Misure in materia di tutela del territorio e disposizioni volte ad istituire il fascicolo di fabbricato”, presentato ieri in Senato, intende fornire alle istituzioni italiane alcuni strumenti essenziali per riprendere saldamente in mano il governo del territorio.

“Il disegno di legge sulla conoscenza e sulla tutela del territorio che abbiamo presentato oggi in Senato prova a far uscire il Paese dalla condizione di emergenza in cui spesso viene a trovarsi a seguito di terremoti e altre intemperie. Siamo pronti a raccogliere le tante e positive osservazioni che sono pervenute dagli esperti durante la conferenza stampa di stamattina. Continua la lettura di Presentazione disegno di legge sulla conoscenza del territorio

Povera America e poveri noi

An unusually dark, bitter face-off. Un confronto nero, amaro come mai era capitato di vedere: Washington Post commentava così, questa notte, a caldo la performance dei due principali candidati per la Casa Bianca. Trump ha detto che farebbe arrestare la Clinton per le mail del dipartimento di Stato che ha nascosto, Hillary ha detto che Donald vive “in una realtà parallela” e non può fare il Presidente. Prima del dibattito nella università di St. Louis, Trump si è presentato in conferenza stampa circondato da 4 donne: 3 si sono dichiarate vittime sessuali di Bill Clinton, la quarta ha accusato Hillary di aver difeso, quando faceva l’avvocato, l’uomo che la stuprò a 12 anni, riuscendo a farlo condannare soltanto per “carezze illegali” a una minore. Clinton ha chiesto a Trump: hai usato o no le imposte non pagate per 18 anni? Certo che sì, le ha risposto Trump, ho usato i favori fiscali che tu da 30 anni garantisci ai tuoi amici e finanziatori. Hillary ha difeso i compromessi della sua lunga carriera citando un film di Spielberg in cui Abraham Lincoln tratta sempre col Congresso. “C’è una grande differenza fra te e Lincoln – l’ha gelata Donald – lui non ha mai mentito”. Ancora meno tasse ai ricchi ma anche alt all’acciaio cinese per proteggere i minatori americani, dice Trump. I ricchi paghino le tasse, risponde Clinton, ho lavorato 30 anni – dice – per proteggere la classe media e sostenere le sue conquiste. Bloccare alle frontiere i migranti siriani e musulmani, in quanto potenziali terroristi, e far di tutto per cancellare il califfato, dice Trump. Per Clinton, invece, il nemico principale è Putin, che copre in Siria crimini contro l’umanità, spia, hakera, viola la privacy dei cittadini e delle istituzioni americane, e fa di tutto perché vinca Trump. Non prendo soldi dalla Russia, risponde Donald, che scarica il suo vice, Pence, reo di aver condannato, senza se e senza ma, i bombardamenti russi su Aleppo. Continua la lettura di Povera America e poveri noi