Archivi tag: Corradino Mineo

Presentazione disegno di legge sulla conoscenza del territorio

Per mettere in sicurezza l’assetto del territorio e tutelare il nostro paesaggio è necessario imparare a convivere con gli eventi calamitosi. Il progetto di legge “Misure in materia di tutela del territorio e disposizioni volte ad istituire il fascicolo di fabbricato”, presentato ieri in Senato, intende fornire alle istituzioni italiane alcuni strumenti essenziali per riprendere saldamente in mano il governo del territorio.

“Il disegno di legge sulla conoscenza e sulla tutela del territorio che abbiamo presentato oggi in Senato prova a far uscire il Paese dalla condizione di emergenza in cui spesso viene a trovarsi a seguito di terremoti e altre intemperie. Siamo pronti a raccogliere le tante e positive osservazioni che sono pervenute dagli esperti durante la conferenza stampa di stamattina. Continua la lettura di Presentazione disegno di legge sulla conoscenza del territorio

Presentazione disegno di legge “Fascicolo del fabbricato”

Intervenire con affanno dopo un evento calamitoso può avere un costo molto salato in termini di vite umane e spesa pubblica. Un disegno di legge che verrà ufficialmente presentato in Senato il prossimo 27 giugno prova a far uscire il Paese dalla condizione di emergenza in cui spesso viene a trovarsi a seguito di terremoti e altre intemperie. Il primo firmatario dell’iniziativa legislativa è Corradino Mineo, il quale, per la stesura del testo, si è avvalso della sapiente collaborazione di Witti Mitterer, Massimo Pica Ciamarra e del gruppo di studio della rivista Bioarchitettura. Continua la lettura di Presentazione disegno di legge “Fascicolo del fabbricato”

Perchè il Caffè mi ha stancato

Ancora lui! Pure oggi, e accadrà tutti i giorni fino al 4 dicembre, i grandi giornali sbattono in prima pagina quasi soltanto Renzi. Piano sull’Italicum in Parlamento prima del voto, Repubblica: “Pronto un blitz del premier sulle modifiche. Napolitano, troppi errori aiutano il no. Sfida tv, Zagrebelsky. Renzi un’anguilla”. Renzi presenterà un nuovo Italicum entro ottobre, Corriere. Con Maria Teresa Meli che apprezza: “La strategia sul referendum di Renzi si fa più chiara. Il problema della legge elettorale va eliminato per togliere ogni alibi agli avversari”. Referendum, Renzi vuole tutto il governo in campo, La Stampa. Poi il titolo dell’articolo di fondo, firmato da Fabio Martini, Il leader se la gioca come al rischiatutto. Dal testo: “Una campagna all’americana, quella di Renzi, perché come accade negli Stati Uniti, stavolta il capo del governo si gioca la «vita»: o vince o perde. Stavolta è bianco o nero, non è contemplato il grigio che nella politica domestica ha imperato per decenni”. Basterebbe questo mitragliata di frasi per dimostrare quanto falsa e bugiarda sia l’ultima esternazione del presidente emerito, Giorgio Napolitano, il quale ha sostenuto che “la personalizzazione dello scontro” sul referendum sarebbe stato “un errore, una partenza sbagliata che ha favorito il no”, ma un errore che poi “Renzi ha corretto”. Continua la lettura di Perchè il Caffè mi ha stancato

La riforma della Costituzione e i rischi per la democrazia

Martedì 13 settembre 2016, alle ore 10.00, presso la sala dell’Istituto di Santa Maria in Aquiro (ISMA), Piazza Capranica 72 – Roma, avrà luogo l’incontro “LA RIFORMA DELLA COSTITUZIONE E I RISCHI PER LA DEMOCRAZIA”.

Interverranno: Loredana DE PETRIS – Presidente del gruppo Misto Sinistra Italiana – SEL; Corradino MINEO – Senatore del gruppo Misto Sinistra Italiana – SEL; Alessandro PACE – Professore Emerito di Diritto Costituzionale; Michele PROSPERO – Professore Associato di Scienza Politica e Filosofia del Diritto – Università di Roma “Sapienza”; Mario DOGLIANI – Professore Ordinario di Diritto Costituzionale – Università di Torino. Continua la lettura di La riforma della Costituzione e i rischi per la democrazia

Fatti, non parole

Monte dei Paschi bocciato, Monte salvato. Com’è la storia? Difficile capirlo dai titoli. È “la banca meno solida in Europa”, dice la Stampa. “Male solo MPS”, Corriere. “Mps bocciata ma ok al piano per risanarla”, Repubblica. In sostanza lo stress test europeo ha detto che il Monte è a rischio fallimento, dunque non affidabile. Ma la banca di Siena ha risposto cedendo quasi 10 miliardi di crediti “in sofferenza”, dunque non esigibili, a meno di un terzo del valore. Per evitare guai maggiori, ha cancellato con un tratto di penna oltre sei miliardi dei suoi “attivi”. E si è impegnata a trovare altri 5 miliardi di capitali, mettendosi in mano a investitori privati, prevalentemente stranieri, e tagliando così il valore delle quote degli azionisti. Insomma il Monte ha accettato una medicina amara, una durissima dieta dimagrante, per non morire subito di diabete. Morirà lo stesso? Possibile, ma non subito. Direi che ha vinto l’Europa; e ha vinto Padoan che con l’Europa ha mediato. Per il momento. Però purtroppo la montagna di crediti “in sofferenza” è molto più vasta in Italia dei 10 miliardi di cui qui si parla. Lo è perché l’Italia ha conosciuto due crisi successive, non compensate (né prima, né dopo) da una crescita sostenuta, ha così “bruciato” 10 punti del PIL, scontato un gran numero di fallimenti, e lasciato sul campo decine di miliardi di debiti che nessuno può più restituire. Dunque, se si considerano non modificabili le attuali politiche economiche europee, la domanda è quando arriverà la ripresa? Continua la lettura di Fatti, non parole

Marco, un’ultima domanda: Chi è il tuo erede?

“Grazie!”, hai detto grazie quando hanno proposto di sedarti. Grazie è una parola semplice, un manifesto della non violenza: a te che colpisci, che non vuoi capire e pretendi di togliermi la parola, rispondo indossando il bavaglio e dico grazie. Grazie, un sospiro con cui accettavi la morte, come deve fare chi ha voluto e saputo dare un senso alla vita.

In te, in modo rivoluzionario e pirotecnico, ha vissuto una delle più grandi tradizioni della cultura politica italiana, quella radicale e azionista. L’estrema sinistra borghese al tempo del Regno, Cavallotti, Colajanni. Poi il Partito d’Azione che ha illuminato la scena nell’immediato dopo guerra. Tu sei arrivato dopo. Anche a un vecchio che sembrava eterno, quale sei stato, può capitare di arrivare dopo. Dopo la fine dell’illusione azionista. Dopo che Ugo La Malfa aveva preso a far da lievito alla destra intelligente, e Vittorio Foa alla sinistra innovatrice. Tu, ragazzo, stavi a sinistra con un sentire di destra: giovane liberale impegnato nell’UGI, l’Unione goliardica italiana, organizzazione della sinistra universitaria prima del ’68. Continua la lettura di Marco, un’ultima domanda: Chi è il tuo erede?

“Lezione di greco” con Casson, a Venezia

Venerdì 6 maggio, ore 17:45, a Venezia, presso la “Scholeta dei Calegheri” – Campo San Tomà, verrà presentato l’ultimo libro del Senatore Corradino Mineo: “Lezione di Greco – alla ricerca di una rotta per la politica italiana”.

L’autore si confronterà con il Senatore Felice Casson (Vicepresidente della Commissione Giustizia). L’incontro sarà moderato dal Dott. Giovanni Pelizzato, Consigliere comunale di Venezia. Continua la lettura di “Lezione di greco” con Casson, a Venezia

Lezione di greco a Torino

Sabato 12 marzo, ore 18:30,  verrà presentato a Torino, via Baltea 3 – Laboratori di Barriera, l’ultimo libro di Corradino Mineo: “Lezione di greco – Alla ricerca di una rotta per la politica italiana”. Intervengono, oltre all’autore, Giorgio Airaudo, candidato sindaco al comune di Torino  e Alessandra Quarta di Officine Corsare. Modera l’incontro Diego Longhin, giornalista de “La Repubblica” di Torino.

Nel libro dialogano quattro dirigenti politici – Cofferati, Cuperlo, Fassina, Tocci – i quali, pur provenendo dalla stessa storia politica, oggi si collocano in modo diverso: due nel Partito democratico; due convinti che la battaglia politica possa meglio proseguire fuori e a sinistra di quel partito. Continua la lettura di Lezione di greco a Torino

PRESENTAZIONE “LEZIONE DI GRECO” A FIRENZE

Venerdì 15 gennaio, ore 18:30, a Firenze, presso la libreria Feltrinelli di via de’ Cerretani 40r, sarà presentato il nuovo libro di Corradino Mineo “Lezione di Greco – alla ricerca di una rotta per la politica italiana”. L’autore si confronterà con la senatrice Alessia Petraglia in un dibattito aperto al pubblico, che verrà moderato dal giornalista Giovanni Rizzo. Continua la lettura di PRESENTAZIONE “LEZIONE DI GRECO” A FIRENZE